Il monitor - Informatica a domicilio a Roma.

Vai ai contenuti

Menu principale:

IL MONITOR
Il monitor deve essere adatto alle nostre esigenze per cui se dovessimo aver bisogno di grafica sofisticata, molto bisognosa di velocità nel caricamento, sarà necessario fornire il sistema di un monitor più performante rispetto invece ad un utilizzo in cui prevalgono attività gestionali (videoscrittura, foglio di calcolo ecc…).
E’ possibile la scelta autonoma del monitor solo per i sistemi fissi (ove esso è collegato all’unità base tramite un cavo) mentre nei portatili non sarà possibile in quanto fa parte della configurazione prefissata. In questo caso l’acquirente sceglierà la configurazione maggiore in cui sia compresa la sua esigenza.

Accenniamo al funzionamento del monitor.
Il sistema gestisce la visualizzazione dei dati sul video immaginando una griglia formata da rettangolini ognuno dei quali è un piccolo tassello per la formazione delle immagini e dei colori.
Queste piccole parti dello schermo sono definiti “pixel” (come quei quadratini che appaiono nei televisori quando le antenne non recepiscono bene il segnale).
La compattezza di questi pixel ed il loro numero per inch (il pollice inglese = cm. 2,54) determina la nitidezza dell’immagine sul video.
Ovviamente anche la dimensione del monitor deve essere correlata alla migliore visualizzazione in quanto compattando i pixel in poco spazio essi diventano troppo piccoli. Al contrario, se la risoluzione dello schermo è bassa le immagini si disgregano e si sbiadiscono.
La dimensione di uno schermo si misura in pollici, non sui lati ma in diagonale. Un PC che ha uno schermo da 17 pollici misurerà, in diagonale, circa 17 x cm 2,54.
In questo spazio bisognerà collocare i pixel definendone la dimensione più opportuna (configurazione dello schermo) .
In genere tra le informazioni sulle “proprietà dello schermo” viene consigliata la soluzione più adatta (vedi la NOTA).  
NOTA.
La risoluzione video più comune è di 1.024x768 pixel e ciò significa che vi saranno 768 righe orizzontali con 1.024 linee verticali ed i cui incroci rappresenteranno i pixel.
Attualmente la scelta consigliata per un monitor è di 1.366 x 768.
La risoluzione dello schermo si modifica facilmente con comandi di sistema.
Come modificare:
Sul desktop, ponendo il mouse su un fondo libero da immagini, cliccare sul tasto destro.
Si apre un elenco tra cui vi è la dimensione dello schermo. Si può modificare.
Trovate anche una scelta “personalizza”.
Essa vi permette di personalizzare lo schermo con un colore di fondo, trasparenze, con una immagine, ecc… Vi è un pulsante di attivazione che va spostato verso “attivato”.
Sempre in questo elenco trovate altre personalizzazioni il cui significato è descritto nella parte destra della pagina. Potete provate a modificare per vedere i risultati.
PARTECIPATE AL CORSO PER MAGGIORI INFORMAZIONI E PER LE ESERCITAZIONI.
    
 
Torna ai contenuti | Torna al menu