Il sistema operativo - Informatica a domicilio a Roma.

Vai ai contenuti

Menu principale:

IL SISTEMA OPERATIVO
Il Sistema Operativo è l’intelligenza che trasforma la parte meccanica del computer in operatività attraverso l’invio di comandi realizzati con apposito codice di programmazione.
All’insieme dei programmi e delle funzionalità a cui essi sovraintendono viene assegnata la definizione di “Sistema Operativo”.
I Personal Computer più diffusi utilizzano il sistema operativo Windows ma esistono anche altri sistemi operativi (ad esempio in ambiente MAC) specialmente per le attrezzature tipografiche o di automazione industriale.
A noi interessa il S.O. Windows nella versione 10.
Come funziona.
Come detto, all’accensione del PC, la memoria ROM provvede alla partenza del sistema e controlla la configurazione del sistema e quindi le componenti verificandone la funzionalità.
Dopo di che avviene la lettura del Menù Avvio che contiene un elenco di programmi da mandare già in esecuzione nonché cartelle in cui sono memorizzate operazioni effettuate dagli utenti e che si presume possano essere ancora richiamate (serve a velocizzare).
Il menù AVVIO deve mandare in esecuzione i programmi in esso elencati per cui, se è molto ampio, può rallentare il caricamento iniziale del sistema.

Per verificare le impostazioni del computer e per attivare/disattivare le funzioni applicative si clicca sulla funzione di START di Windows (è la finestrella di Windows in basso a sinistra) per poi scegliere IMPOSTAZIONI.
In IMPOSTAZIONI troverete tutte le funzionalità presenti e le loro proprietà.
Per ogni Applicazione potrete impostare la scelta di attivo o disattivo.
Potrete anche aggiungere altre “applicazioni” attraverso il percorso guidato che il sistema vi presenterà per navigare tra i dati e raggiungere il programma desiderato. Con il copia ed incolla si registra il titolo del programma nel menù AVVIO.
E’ comunque poco frequente che nel comune utilizzo del PC si intervenga nel Menù Avvio.
Abbiamo utilizzato la finestrella di Windows per entrare nelle impostazioni del sistema e ci è apparso subito, a sinistra, un grande elenco di applicazioni che il sistema possiede.
In genere, le APP più utilizzate sono raggruppate in un gruppo in testa seguite dalle altre elencate in ordine alfabetico.
Inoltre in alto appaiono tre linee orizzontali che segnalano essere un menù di scelta. Il clic sulle lineette fa aprire i dati iniziali di Start del PC (utente, password, impostazioni ecc…).
Le icone
In conseguenza del Menù Avvio, lo schermo si riempirà di piccole immagini ognuna delle quali contiene il collegamento ad un elemento presente sul computer.
Questa visualizzazione sullo schermo deve essere intesa come livello più elevato dei dati presenti nel computer cioè è come il cielo per la Terra, al di sopra di tutti i dati.
Questo viene definito “desk-top” cioè la nostra scrivania su cui si appoggia tutto il contenuto come cartelle e documenti.
Il desk-top è costituito da uno sfondo su cui appaiono disegnini definiti “icone” .
Le “icone” sono una soluzione grafica che agevola la ricerca dei documenti e programmi registrati nel computer evitando la ricerca manuale e mnemonica degli stessi degli stessi nei meandri delle registrazioni.
Vediamo le funzioni più significative su queste “icone”.
Nella riga in basso dello schermo già appaiono le icone il cui uso è più frequente per renderci più immediata la scelta. Le ha inserite il sistema.
Collocando il nostro mouse su un punto libero dello schermo in desk-top e facendo clic con il tasto destro del mouse si apre un menù con diverse scelte relative alla rappresentazione delle “icone”, l’inserimento di nuovi collegamenti, l’impostazione dello schermo, la personalizzazione dello schermo (colori, immagine di sfondo  ecc...).
NOTA
Non è opportuno riempire indiscriminatamente lo schermo con le icone perché l’eccessiva presenza di questi disegnini amalgama la visualizzazione perdendo l’evidenza di esse e spesso si fa fatica a cercare dove siano finite.
Sarà invece conveniente raggruppare sullo schermo le icone come a noi possono servire.
Ad esempio, le icone relative all’Office le potrò collocare in una zona ben definita dello schermo ma non porterò tutte le icone ma solo quelle delle funzioni che uso abitualmente (Word, Excel..), non certo Access o altro.
In realtà l’icona aiuta ma non è indispensabile perché una buona organizzazione dei documenti in “cartelle” ben denominate risolve i problemi della ricerca.
PARTECIPATE AL NOSTRO CORSO PER MAGGIORI INFORMAZIONI E PER ESERCITAZIONI
     
Torna ai contenuti | Torna al menu